Alla presenza del Governatore Vincenzo De Luca; dell’Assessore alla Salute del Comune di Napoli Vincenzo Santagada; dei Rettori Matteo Lorito e F.co Nicoletti; dei Presidenti delle Scuole di Medicina e Chirurgia dei due atenei, Maria Triassi (Federico ll) e Francesco Catapano (Luigi Vanvitelli) e di numerosi alti rappresentanti degli ordini professionali e della sanità regionale, 700 infermieri neolaureati formuleranno:

Il Giuramento di Florence Nightngale

Si tratta della ormai tradizionale cerimonia di avvio alla professione per infermieri e infermieri pediatrici neo iscritti ai rispettivi Albi presso l'Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli. Nel corso della serata saranno consegnati premi e attestati al merito:

  • "Premio Michela Rizzello" per la miglior tesi di Laurea
  • "Premio Anna Palumbo" per la miglior tesi di Laurea magistrale
  • "Premio Emilia Rossi" per il miglior progetto nazionale di ricerca infermieristica
  • "Premio Giovanni Sicignano" per il miglior progetto di ricerca infermieristica
  • Menzione speciale per gli infermieri impegnati ad Ischia

«Il giuramento – osserva Teresa Rea, Presidente dell’Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli – legittima il professionista all'esercizio di un ideale di servizio, base deontologica essenziale alla sua futura vita professionale e rinnova il patto tacito che l’infermiere stringe con i cittadini, con le persone fragili, con chiunque abbia bisogno di cure e assistenza sanitaria, senza distinzione di razza, sesso, religione e condizione sociale».